Il Ministro Maurizio Martina Inaugura la 33a edizione di Macfrut

Sarà il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina a tagliare il nastro della 33esima edizione di Macfrut, a Rimini Fiera mercoledì 14 settembre alle ore 11.30. Presenti tra le numerose autorità l’On. Sandro Gozi sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e Stefano Bonaccini Presidente della Regione Emilia Romagna.
La fiera internazionale dell’ortofrutta in programma fino a venerdì 16 settembre chiama a raccolta oltre 1000 aziende mondiali del settore con una presenza internazionale da Cinque Continenti, e circa 1000 buyer. Ben 11 le aree espositive rappresentate su 7 padiglioni fieristici per un’area di 40mila metri quadrati. Numerosi gli appuntamenti nella prima giornata che ospita 24 eventi tra convegni, convention, meeting e workshop sulle principali tematiche del settore.
Tante iniziative in un settore tra i più dinamici dell’agroalimentare italiano. Sono i numeri a testimoniarlo.
 
L’ortofrutta in cifre
Il settore food italiano vale, al consumo, 150 miliardi di euro ed è la seconda voce dell’economia nazionale dopo il settore meccanico. L’ortofrutta è una componente fondamentale del sistema agroalimentare nazionale: vale 12 miliardi di euro in quanto a produzione lorda vendibile, pari al 25% della PLV agricola.
Le aziende ortofrutticole in Italia sono 462.000 per un milione di ettari coltivati (un quarto della produzione lorda vendibile agricola).
Il comparto ortofrutticolo oggi costituisce la prima voce dell’export agroalimentare italiano, pari a 8 miliardi di euro, il 22% del totale nazionale, seguito da vino con 5,4 miliardi. Nel 2015 il fresco e il trasformato hanno registrato un +7,9% dell’export rispetto al 2014, con un incremento del +60,1% rispetto al 2005.
Bene anche i primi sei mesi del 2016, in crescita sia in quantità sia in valore. Il saldo è di circa 390 milioni di euro, con un incremento del 43,1% rispetto allo stesso periodo del 2015. L'Italia ha esportato circa 2,1 milioni di tonnellate di prodotti (+7,9%) per un valore di 2,25 miliardi di euro (+5,2%).
L’Italia è tra i primi al mondo con una produzione di oltre 10 milioni di tonnellate di frutta all’anno, quasi 6 milioni di tonnellate di ortaggi, e un fatturato in valore che si aggira a oltre 12 miliardi di euro (24% dell’agricoltura italiana).
I consumi, dopo un biennio di contrazione, hanno registrato una inversione di tendenza in Italia. Nel 2015 la crescita è stata del +3% sull’anno precedente, con volumi che sono tornati al di sopra degli 8 milioni di tonnellate (8.151.415 per la precisione). A contribuire all’incremento, in primis, c’è la frutta +3,7% sul 2014, ma anche gli ortaggi sono contrassegnati dal segno “più” (+2,2%). Bene anche i primi sei mesi 2016 che hanno evidenziato un +2% rispetto allo spesso periodo dell’anno precedente.
 
Il programma di mercoledì 14 settembre
Sono tanti gli appuntamenti nella giornata di apertura di Macfrut. Si parte alle 10 con lo speciale focus “Il reparto ortofrutta del futuro” (Macfrut Agorà) insieme a cinque fra esperti e operatori del settore: Roberto Della Casa dell’Università di Bologna e direttore di Agroter, Daniela Ostidich Presidente di Marketing & Trade, Andrea Ventura direttore di Cefla, Claudio Dall’Agata Direttore di Bestack e Marco D’Amico space allocation category di Dimar.
Prima ancora alle 9,30 prende il via il Convegno internazionale sulla IV gamma (sala Ravezzi), alle 10.30 evento (su invito) organizzato da Jingold che chiama a raccolta i produttori di kiwi. Sempre alle 10.30 presentazione del nuovo Osservatorio della qualità dell’ortofrutta nella distribuzione (sala Ravezzi 2), alle 10.45 Agritalia promuove un focus tecnico sull’utilizzo Chitosano come induttore di resistenza nelle piante alle malattie fungine e alle virosi.
Alle 11.30 riflettori puntati sulle opportunità di investimento nel settore agricolo in Albania (area meeting 2), evento promosso dal Ministero delle Politiche Agricole albanese. Alle 13.30 il Consorzio Bestack presenta uno studio su come ridurre lo scarto alimentare e avere frutta e verdura più fresca a casa.
Nel pomeriggio alle 14.30 (Area meeting 2) grande convegno internazionale sul Ruolo della filiera ortofrutticola nello sviluppo economico dell’Africa Sub-sahariana concluso dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Sandro Gozi, alla presenza di ben 18 rappresentanti tra ambasciatori e uffici commerciali.
Sempre alle 14.30 (sala Neri) Coldiretti promuove un momento di riflessione e confronto sulla Origine, distintività e qualità. Il percorso vincente per l’ortofrutta italiana, sempre alle 14,30 (area Meeting 1) le opportunità di collaborazioni commerciali tra Italia e America Latina. Ancora alle 14.30 il colosso californiano Sun World presenta le qualità di uva senza semi (su invito).
Alle 15.30 Terremerse mette in campo Agronomica 3.0: la nuova fase della lotta integrata (sala Diotallevi), alla stessa ora Image Line pone l’attenzione sulla fragolicoltura italiana. Chiudono la giornata alle 16,00 i progetti di Apofruit (su invito), e la presentazione dell’edizione 2017 di Mac Fruit Attraction insieme ai vertici di Fiera Madrid (ore 16.30, area meeting 1).
Sono cinque gli appuntamenti tecnici dell’Informatore Agrario: ore 10 Irrigazione e nutrizione in orto-frutticoltura, alle 11,15 subirrigazione orticole, ore 12,45 concimazione fosfatica, ore 14 effetti dei biostimolanti, per chiudere alle 15,15 con sicurezza e dispositivi di protezione individuale.
 
Info Macfrut
Macfrut è organizzato da Cesena Fiera e si svolgerà a Rimini Fiera nelle giornate 14-15-16 settembre 2016, orario 9.30-18.00.
 
Cesena, 13 settembre 2016
 
 
 
Ufficio Stampa Macfrut
PrimaPagina Cesena
(Filippo Fabbri – Giulia Fellini)
Tel. 0547.26664